Italia-Australia…1 x 2 ?

June 26, 2006

italy_flags.gif
australia_flags.gif
25 giugno 2006
Ore 17,00 :: partita
In gioco :: l’ onore nazionale?
Chi vincerà :: alloctoni o autoctoni ?
Secondo gli ultimi dati emersi da studi fatti dall’Italian Food & Wine Institute (relativi al gennaio 2006) e delle analisi Istat sul commercio estero con i Paesi extracomunitari, si evidenzia un boom delle esportazioni di vino australiano in Usa: una crescita record del 13,7% ha superato in valore il vino Made in Italy.
Le esportazioni italiane in Usa sono aumentate del 7,9% e l’Italia attualmente continua a presiedere il 29% del mercato, davanti alla vecchia rivale, la Francia.
Fatto sta che attualmente siamo sul 2…in schedina🙂
L’Australia ha puntato tutto su strategie di esportazione forte, in particolare puntando su prezzi più contenuti.
Nonostante tutto, secondo ricerche fatte sul mercato statunitense, sembrerebbe che i cittadini americani abbiano consumato più vini stranieri di quelli locali nel 2006, facendo registrare il 10,1% in più rispetto al 2005.
Per riconquistare il primato italiano del 2005, secondo anche la Coldiretti, bisogna puntare tutto sui giocatori autoctoni valorizzando ancora di più la tipicità dei territori da cui provengono … !
Quindi continuare a giocare in attacco con le nostre punte di diamante :: autoctoni, territori, patrimonio enogastronomico unico al mondo….da difendere dalle imitazioni che attualmente sviluppano un mercato quasi uguale a quello delle nostre esportazioni cioè ancora una volta, è “falsa” una bottiglia su due.
L’accordo con gli Stati Uniti che ha portato alla tutela delle denominazioni Chianti e Marsala non significa, spiega la Coldiretti, che ora c’è via libera ad indiscriminate pratiche enologiche controverse in cambio di insufficienti concessioni nella tutela delle denominazioni di origine dalle imitazioni che devono invece trovare una più completa protezione nell’ambito del Wto.
Speriamo che almeno con il vino non vada a finire come con il Calcio…..
Italia-Australia….1 x 2 ….?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: