le nuove cattedrali sono per il vino

April 22, 2006

bodega.jpg
images-11.jpg

Ormai si sa, il fenomeno vino nel mondo è una forza che muove tecnologia, comunicazione, turismo e soprattutto molti soldi.
Stiamo assistendo ad un’effervescenza che non ha paragoni nel mondo dell’industria vinicola, che é attenta alle nuove correnti dell’arte e si sforza di rinnovare le architetture delle sue cantine trasformandole in vere e proprie cattedrali.
Nei grandi uomini (e donne) del vino illuminati ritroviamo come nel passato i grandi signori come lo sono stati Lorenzo de’Medici.
Ovvero i nuovi mecenati delle arti che riescono a coniugare interessi personali (…ebbene si…embé?) con grandi opere dell’umanità e per l’umanità.

° Cantina Petra, architetto Mario Botta situata a Suveredo -Li- in Toscana
° Bodegas Chivite, architetto Rafael Maneo a Arinzano in Spagna
° La Galiere in Francia dell’architetto Gilles Perrandin
° Cantine Mezzacorona in Trentino, dell’architetto Alberto Cecchetto
° Le Clas Jordan, dell’architetto Frank O. Ghery in Canada

Per gli enoturisti una vera goduria…

E::PI da alice e il vino

One Response to “le nuove cattedrali sono per il vino”


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: