appunti di viaggio

March 21, 2006

klinecnca0080.jpgnca0095.jpgnca0094.jpgnca0082.jpgnca0082.jpg
foto di nataly cadavid

2.04.2006 ::appunti di viaggio::parte prima ::

Enovagando lungo il confine nord orientale, quello che fino a pochi anni fa divideva l’Italia orientale dalla Slovenia occidentale, si può avere il privilegio di imbattersi in un territorio unico.
Unico sotto molteplici aspetti innanzitutto quello della terra così diversa in ogni suo piccola particella ma al contempo così ricca di sostanze minerali e vegetali, quello delle genti e dei popoli nati sotto bandiere diverse con culture e storie diverse ma unite nel territorio e soprattutto nei prodotti che da esso ne derivano.
Guardando il paesaggio non si può fare a meno di riportare la memoria a dipinti di Zoran Muzic o di Loize Spacal (in italiano si pronuncia spazal) così ricchi di colori caldi e freddi allo stesso tempo che benissimo interpretano queste terre.
Queste memorie allo stesso modo vengono trasmesse incontrando i vini di queste terre straordinari, ricchi di profumi e prodotti con grandissimo amore per la terra da cui derivano.
Il collio-brda conosciuto ormai a livello internazionale per i suoi uvaggi prevalentemente bianchi, é una lingua di terra che scavalca mentalmente e geograficamente i confini.
E’ un territorio che occupa un terzo nella parte italiana e due terzi in quella slovena e che ha saputo valorizzarsi nel tempo grazie alla passione di quei produttori, quelli italiani prima e quelli sloveni oggi, che ci hanno creduto e l’hanno coltivato fino a produrne con i loro prodotti dei veri gioielli.
I vini che nascono da queste terre sono nobili in tutti i sensi, nobili perché multietnici, nobili perché sofferti, nobili perché di gran classe.
Questo nostro enovagare nella storia e nelle terre del collio ci fa approdare a Medana ,microrealtà sul versante del collio sloveno (brda) da dove é possibile godere di una vista mozzafiato fatta di vigne e colline.
Inaspettatamente dietro ad un portone di legno sentiamo suonare della musica jazz da un trio di sassofonisti, ci avviciniamo incuriositi e ci troviamo su una splendida terrazza panoramica circondata da vigneti.
Ascoltiamo volentieri la performance del trio ed intanto ci sediamo assaporando la brezza fresca dell’aria primaverile.
Arriva una giovane signora e ci chiede se gradiamo bere qualcosa di loro produzione, il vino é un rosso riserva 2001…strepitoso…! chiediamo informazioni dettagliate e ci viene spiegato che l’azienda Klinec (klinez in italiano) esiste su quelle terre da più di 85 anni, oggi é seguita dai due figli Alex e Uros , due giovani emergenti di cui Alex é l’enologo e Uros segue l’azienda oltre che il ristorante assieme alla moglie.
Ci chiedono gentilmente se vogliamo visitare la cantina dove sono custoditi i “tesori di famiglia” e noi seguiamo volentieri queste persone così ospitali in un percorso fatto di arte e vino (ovunque sono disseminate sculture e quadri di artisti italiani, sloveni e austriaci).
Giunti in cantina notiamo subito le grandi botti di rovere e ci viene spiegato che il rosso MORA che avevamo appena de::gustato dopo aver fatto un anno in piccole botti di ciliegio passa un’altro anno in queste grandi botti di rovere.
Il risultato ne é un vino riserva speciale la cui cuvee é composta al 70% da merlot ed il restante da cabernet sauvignon con aromi intensi di ciliegia, mirtillo e gelso. Incredibile il rispetto totale per la natura anche nella vinificazione eliminando qualsiasi sostanza che danneggi l’ambiente e seguendo la filosofia biodinamica.
Ci congediamo dai nostri amici certi di tornare presto e proseguiamo con il nostro enoviaggio ai confini (…ex confini…) nord orientali.
[E::PI]

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: